Study of two girls.....

Study of two girls.....
Francois Boucher

domenica 4 luglio 2010

MARK STRAND: The New Poetry Handbook

                                      Photo by Gabriele Pancirolli ( Gabbruu)

1 If a man understands a poem,                  
    he shall have troubles.                        


2 If a man lives with a poem,
   he shall die lonely.                                                    
                            
  Se un uomo comprende una poesia,
   avrà dei problemi. 

   Se un uomo vive con una poesia,
   morirà solo.  


  Un nuovo manuale di poesia da Mark Strand:  con le sue tipiche lunghe liste,  (sono 21  consigli in questo caso, che scriveremo in piccoli gruppi per poterli esaminare più a fondo) Mark ci porta nel cuore del rapporto tra l' uomo e la poesia, di quello che può accaderti se ti abbandoni al flusso delle emozioni.
 E sicuramente , per mia personale esperienza, è meglio non comprendere troppo una poesia, anzi meglio sarebbe non leggerle mai, tantomeno cercare di viverci insieme...


2 commenti :

  1. Ciao. Il tuo blog é molto bello e questo post mi ha colpita particolarmente poiché io ho scoperto la poesia fin da bambina e non mi ha mai abbandonata. Scrivo poesie da quando ero alle elementari ed é un qualcosa che non si può controllare, me ne rendo conto ogni volta che ho un'ispirazione, DEVO seguirla, DEVO scrivere ciò che sento in versi e rime per liberarmi anche da quell'angoscia, o da quell'enorme felicità che mi ha pervasa e che è il sentimento che mi ha spinta a scrivere. Penso che non sia tu a scegliere se vivere di poesia ma è la poesia a scegliere te. Ci sono periodi lunghi mesi e mesi in cui non ho necessità di scrivere nulla...poi periodi dove scrivo in un giorno 5 poesie. Rileggendole, poi, vi ritrovo la mia vita. Sono d'accordo col fatto che "é meglio non comprendere troppo una poesia, anzi meglio sarebbe non leggerle mai", io per esempio non ne leggo molte, evito di leggerne, poiché ho paura di quello che potrebbero dirmi. Una poesia parla dritta all'anima di una persona e non sempre siamo pronti ad accettare ciò che ci dice. Ma non si può evitare di "viverci insieme" poiché é lei che decide da chi andare e chi rendere suo servo fedele. Un saluto. Fabiana G.

    RispondiElimina
  2. Grazie,Fabiana. Sottoscrivo le tue parole , una poesia parla dritta all' anima senza possibilità
    alcuna di difesa, oltre tutte le barriere che ci siamo creati per sopravvivere.
    Vedrai che i prossimi "consigli" di Strand ti emozioneranno ancora di più.
    Ciao, a presto.

    RispondiElimina