Study of two girls.....

Study of two girls.....
Francois Boucher

venerdì 17 febbraio 2012

Oh ragazzi, ma com'è bello il francese (e pure Yves!)








Marilyn Monroe and Yves Montand in
"Let's Make Love", a film of George Cukor, 1960.



Les feuilles mortes (di Jacques Prévert)




Oh, vorrei tanto che anche tu ricordassi

i giorni felici del nostro amore

Com'era più bella la vita

E com'era più bruciante il sole

Le foglie morte cadono a mucchi...

Vedi: non ho dimenticato

Le foglie morte cadono a mucchi

come i ricordi, e i rimpianti

e il vento del nord porta via tutto

nella più fredda notte che dimentica



Vedi: non ho dimenticato

la canzone che mi cantavi


E' una canzone che ci somiglia

Tu che mi amavi e io ti amavo

E vivevamo, noi due, insieme

tu che mi amavi

io che ti amavo

Ma la vita separa chi si ama

piano piano

senza nessun rumore

e il mare cancella sulla sabbia

i passi degli amanti divisi



Le foglie morte cadono a mucchi

e come loro i ricordi, i rimpianti

Ma il mio fedele e silenzioso amore

sorride ancora, dice grazie alla vita

Ti amavo tanto, eri così bella

Come potrei dimenticarti

Com'era più bella la vita

e com'era più bruciante il sole

Eri la mia più dolce amica...


Ma non ho ormai che rimpianti

E la canzone che tu cantavi

la sentirò per sempre.


E' una canzone che ci somiglia

Tu che mi amavi

e io ti amavo

E vivevamo, noi due, insieme

tu che mi amavi

io che ti amavo

Ma la vita separa chi si ama

piano piano

senza nessun rumore

e il mare cancella sulla sabbia

i passi degli amanti divisi.










C'est une chanson
qui nous ressemble

toi qui m'aimais
et je t'aimais
nous vivions tous

les deux ensemble

toi qui m'aimais
moi qui t'aimais

mais la vie separe

ceux qui s'aiment
tout doucement

sans faire de bruit
et la mer
efface sur le sable


les pas
des amants desunis
(Instrumental)

(Recitato)
mais la vie separe ceux qui s'aiment
tout doucement sans faire de bruit

et la mer efface sur le sable
les pas des amants desunis
(Cantato)


mais la vie separe
ceux qui s'aiment
tout doucement

sans faire de bruit
et la mer
efface sur le sable

les pas des amants
desunis

3 commenti :

  1. mArjL@a!!!

    Il tuo è stato il

    CINQUECENTESIMO

    post sul blog!!!

    "One thing led to another",

    RispondiElimina
  2. Ah, Ipaz, ho fatto qualche modifica al post, così anche io ho partecipato al


    C I N Q U E C E N T E S I M O


    Ero invidioso...

    RispondiElimina
  3. E stai sempre a pensà a te. Te la ricordi quella pubblicità che faceva vedere tutte quelle donne affacciate alla finestra? Ognuna di loro gridava: EGOISTE! (appunto in francese!)
    ipa

    RispondiElimina