Study of two girls.....

Study of two girls.....
Francois Boucher

giovedì 29 marzo 2012

Les Dés Sont Pipés, I Dadi Sono Truccati"



" L' orda degli insoddisfatti, che si illudeva di essere invincibile trincerandosi dietro le vecchie linee della divisione del lavoro, si vide così attaccata di fianco ... Dovettero arrendersi a discrezione... il capitale , forzando la scienza a servirlo, costringe sempre alla docilità la mano ribelle del lavoro ( Andrew Ure, Philosophy of Manufactures, citato da Karl Marx nel Capitale, Libro Primo, parte II,  pag.481, Editori Riuniti ,  Roma, 1977.



Se Marco Biagi non fosse stato ucciso dalle Brigate Rosse chissà cosa penserebbe delle attuali condizioni del mercato del lavoro per giovani e meno giovani, precari, sfruttati, mal pagati.

In un articolo dell' Avvenire del  4/10/2001 ecco le sue speranze . Più Occupati, Meno Precari
 Purtroppo sappiamo come è andata a finire...

Andiamo verso una maggiore precarietà del lavoro?  Assolutamente no. Il nostro obiettivo è di alzare il grado di occupabilità e adattabilità. Non vogliamo ridurre le garanzie dei lavoratori per favorire la crescita economica... Il Libro Bianco ha una ispirazione sociale, non vuole affermare  criteri liberistici...  


Da  Libero 29/3/12
 Ma la  numero uno della Cgil Susanna Camusso, evidentemente, considera le difficolta del mondo del lavoro italiano come la conseguenza di peculiari e nostrane politiche. Che, dice, hanno la loro radice nel Libro bianco che il giuslavorista Marco Biagi scrisse ormai dieci anni fa. E per il quale, o anche per il quale, venne ucciso dalle Brigate rosse nel 2002.  "Pensai allora - spiega la Camusso a proposito del Libro bianco - e lo pensammo tutti che avrebbe dato il via a una stagione di incertezza e devo dire che dieci anni dopo avevamo ragione".  Intervenendo alla registrazione della puntata di 'La storia siamo noi', 'Marco Biagi: chi tocca muore", in onda stasera alle 21 su Rai 2, Camusso ha aggiunto: "La somma e la moltiplicazione della possibilità d'ingresso, contenute nel libro, significavano percorsi meno coerenti".




Ah, già, è vero, tutti gli economisti allora dicevano che la flessibilità del lavoro e dei lavoratori avrebbe fatto bene , benissimo, all' Italia.
Bè, allora, che c'è?
  Si sono sbagliati, adesso riaggiustano tutto loro.


Prima la flessibilità in entrata, poi la flessibilità in uscita. 
All' inizio fa un po' male, poi ci si abitua.



Nessun commento :

Posta un commento