Study of two girls.....

Study of two girls.....
Francois Boucher

mercoledì 31 dicembre 2014

Alfonso Gatto, SERA DI NAPOLI









A Marilia Aricò

                                                         
                                 SERA DI NAPOLI


                                                                                     



La canzone dei poveri s'accende
dopo la sera con un lume solo.
E la vecchia città murata al cielo
nella rotonda cupola dell'erba
rispecchia nel suo freddo stacco il giorno
sbiadito dei garofani.

                                      Dispera
in un'allegra povertà la voce
sciupata d'una femmina, il fanciullo
che corre sulle case: alle ringhiere
tese nei fili ancor si spoglia il bianco
riverbero dei muri e tocca il capo
fatto già d'ombra a una donna uscita
al suo balcone d'aria con la mano
dolcissima sul petto.

                                     Basta il vento
l'ultimo vento della sera ai lumi
che tornano dal mondo, a quell'odore
sbiadito di garofano se il cuore
trema ogni volta d'apparire al canto
triste che cerca la felicità.


                                 

1 commento :

  1. Grazie Jago. Per me Napoli e' pura passione, una splendida donna sinuosa che sempre mi accompagna mentre i miei passi riecheggiano nelle sue vie.

    RispondiElimina