Study of two girls.....

Study of two girls.....
Francois Boucher

domenica 11 aprile 2021

Da TUTTO QUANTO E' POESIA : How To Talk On The Telephone. Come si parla al telefono

        How To Talk On The Telephone


When You Answer The Telephone


1.Pick up the handset. Hold

the receiver part of it close against your ear and

hold the mouthpiece  about an inch

in front of your mouth.

2. Say 

" Hello" or say your telephone number. Speak

clearly, but don't shout. Talk into the telephone the way you

would talk to someone face to face. Be polite

and pleasant.

Omissis

4. When someone calls

you, let the person who called end the 

talk.

Of course, if someone talks on, and on, you

may have to say " I'm sorry, but I have to stop now.

Thank you for calling."


When You Call Someone On The Telephone


1. Try to be sure you

are calling the right number.

2. When someone answers, tell your name right

away.

Omissis

4. If Mrs Wright

says "I'm sorry, Howard, Bill isn't

in", don't say  "Oh" 

and hang up. Say " Thank you, Mrs Wright.I'll

call again.Goodby"

5. When you call someone, you are

supposed to close the conversation  when

you are through. Then you say

"Goodby"

And remember :

 don't talk on.and on, and on!







Come parlare al telefono


Quando rispondi al telefono

1. Afferra il telefono.

Tieni la parte ricevente  premuta

contro l'orecchio  ed il microfono circa un

pollice di fronte alla bocca.

2.  Devi dire " Buongiorno" oppure il tuo numero di

telefono. Parla chiaramente ma 

non urlare. Parla al telefono come se

stessi parlando con qualcuno di persona. Sii

cortese e gentile.

Omissis

4.Quando ti telefona qualcuno, lascia che la

persona che ha chiamato finisca di 

parlare. 

Chiaramente, se qualcuno parla, parla e parla 

ancora , puoi dirgli " Mi dispiace, devo chiudere. Grazie

di aver chiamato."



Quando chiami qualcuno al telefono


1. Accertati di aver chiamato il nunero

esatto.

2. Quando qualcuno risponde 

di subito il tuo nome.

Omissis

4.Se la signora Rossi  dice " Mi dispiace, Mario non c'è" , non

dir "Oh" e non attaccare. Devi dire invece " Grazie, signora Rossi

Chiamerò dopo. Buongiorno."

5. Quando telefoni a qualcuno dovresti

chiudere la chiamata quando hai

finito. Allora dirai " Buongiorno-

E ricorda, non parlare ancora, ancora, ancora.


 





lunedì 29 marzo 2021





Genova, quartiere di Sottoripa
La zona portuale di Sottoripa a Genova 





 You do know: I have to lose you and I can not.

Like a fixed winch  every work, every cry

touches me and also that salt

 breeze bursting

from the docks and makes the dark spring

of  Sottoripa.


Iron clad   and  masting village

like a forest in the dust of  dusk

A  long buzz comes from the open court,

mangles like a fingernail  on glass. I look for

the lost mark,  the sole pledge I had 

 by you.

And  the  Hell is sure.



Lo sai: debbo riperderti e non posso.

Come un tiro aggiustato mi sommuove

ogni opera, ogni grido e anche lo spiro

salino che straripa

dai moli e fa l'oscura primavera

di Sottoripa.


Paese di ferrame e alberature

a selva nella polvere del vespro.

Un ronzìo lungo viene dall'aperto,

strazia com'unghia ai vetri. Cerco il segno

smarrito, il pegno solo ch'ebbi in grazia

da te.

E l'inferno è certo.

martedì 9 marzo 2021

Who Knows Where the Time Goes, la storia

 Who Knows Where the Time Goes, Chi sa dove va il tempo,

è una canzone di Sandy_Denny, cantante ed autrice folk rock . La prima incisione è del 1967 in una piccola demo. con solo voce e chitarra. Nello stesso anno Sandy si unì con la band degli Strawbs e reincise  la canzone, sempre per sola voce e chitarra, nell'album All Our Own Work che però uscì solo nel 1973. Qui in una rara incisione per la BBC:




La cantante folk Judy Collins ascoltò però la demo originale nel 1968  e decise di riproporla, prima nel lato B de "Both Sides Now", poi come traccia principale dell'album ( si chiamavano LP, long playing) Who Knows Where the Time Goes, nella versione solo voce, due chitarre e basso. Divenne anche la colonna sonora del film The Subject Was Roses. Un' altra versione è più composita con un diverso missaggio e apparve appunto nel LP. Questa fu la prima  traccia molto apprezzata della canzone.


Sempre nel 1968 Denny si unì al gruppo folk rock Fairport Convention ed incise il brano  sul secondo album Unhalfbricking.